Expansion Product Sir Chester Cobblepot

Whitechapel Dear Boss

25 Set. 1888. Caro Direttore, sento spesso dire che la polizia mi ha catturato, ma non mi fermeranno ancora. Ho riso assai quando si mostrano così abili e dicono di essere sulla pista giusta.

Quella barzelletta sul Grembiule di Cuoio mi ha veramente divertito. Mi sono fissato con le prostitute e non smetterò di squartarle finché non sarò preso. L’ultima volta è stato proprio un magnifico lavoro. Non ho dato alla signora neanche il tempo di strillare. Come possono prendermi ora. Amo il mio lavoro e voglio ricominciare di nuovo. Presto sentirete ancora parlare di me e dei miei divertenti giochetti. Ho conservato un po’ della sostanza rossa dall’ultimo lavoro in una bottiglia di birra per scrivere, ma è diventata dura come colla e non posso usarla. L’inchiostro rosso va bene lo stesso spero ah. ah. Al prossimo lavoro strapperò le orecchie della signora e le manderò alla polizia, giusto per scherzo, già. Non diffondete questa lettera finché non avrò fatto un altro po’ di lavoro, poi pubblicatela. Il mio coltello è così bello e affilato che mi viene voglia di rimettermi al lavoro subito se ne ho la possibilità. Buona fortuna. Sinceramente vostro, Jack the Ripper. Non vi dispiacerà che mi dia un nome d’arte. P.S. Non sono stato abbastanza bravo da spedire questa prima di sporcarmi tutte le mani di inchiostro rosso, maledizione. Non sono fortunato. Adesso dicono che sono un dottore. ah. ah.

La lettera che comincia con la famosa formula “Dear Boss” fu ricevuta giovedì 27 settembre 1888 dall’agenzia di stampa Central News Agency di Londra, che due giorni dopo la girò a Scotland Yard. Era scritta in rosso e conteneva macabri particolari talmente circostanziati da non poter essere ignorati. Era anche firmata: Jack the Ripper.  Il terrore di Whitechapel aveva finalmente un nome, un nome che avrebbe perseguitato quel quartiere per sempre.

Dear Boss è la prima espansione per il gioco da tavolo Lettere da Whitechapel e vi aiuterà a calarvi ancora più in profondità nelle sordide atmosfere di Whitechapel: conoscerete più da vicino i protagonisti delle vicende di quell’autunno di terrore e affronterete, sia come Jack che come poliziotti, nuove e intriganti sfide.

[cml_media_alt id='1415']LFW_logo[/cml_media_alt]

Whitechapel Dear Boss – Expansion

  • Anno: 2016
  • Autori: Gabriele Mari e Gianluca Santopietro
  • Illustratore: Alan D’Amico
  • Scultore: Alan D’Amico per Orco Nero.
  • Componenti: ATTENZIONE! Per giocare Dear Boss è necessario possedere Lettere da Whitechapel il gioco da tavolo; un foglio di regole; nuovo schermo di Jack, ulteriormente migliorato e modificato per supportare le nuove regole; 23 carte Sospetti Jack, i maggiori sospettati delle indagini di polizia; 5 carte Agenti di Polizia e una nuova abilità speciale: un nuovo impulso alla caccia; 12 carte Vittime potenziali per riscrivere una storia ancora più dettagliata; 12 fantastici figurini per animare le partite di un nuovo fascino: 2 pedine nere Jack the Ripper, 5 pedine Agenti in cinque colori, 5 pedine bianche Sventurate; una scheda xxx.
  • Produzione: Giacomo Santopietro per Sir Chester Cobblepot.
  • Editori: Giochi Uniti, Fantasy Flight Games, Edge Ent., Galakta.