Wargames

Su le Teste!™

Sir Chester Cobblepot è orgogliosa di presentare la Collana Wargame Napoleonico con Su le Teste!™ un regolamento di Roberto Carboni e Aldo Ghetti dedicato alle guerre napoleoniche dal 1805-1815.

Per gli autori l’esperienza di questo regolamento ha rappresentato una vera rivoluzione nelle loro abitudini di gioco. Dopo anni di grandi scenari napoleonici, si sono ritrovati immersi nei problemi tattici che costituiscono il pane quotidiano di un Comandante Divisionale o tutt’al più di Corpo d’Armata. Con Su le Teste!™ vogliono offrire al giocatore tutte le possibilità che ha un comandante per trionfare sul suo campo di battaglia, ma non sarà sufficiente limitarsi alla lettura delle regole o lanciare dadi fortunati! Scoprirete che questo regolamento ha meccaniche semplici, anche se raffinate, ma richiede al giocatore l’impiego del suo acume, la sua attenzione, il suo intuito, il suo colpo d’occhio! Il giocatore deve “vedere” il gioco, leggere in anticipo le situazioni, prevedere le conseguenze soppesando i rischi, soprattutto per sfruttare l’alternanza dei turni. Nulla di complesso da apprendere, non fraintendiamoci, come già detto le regole sono facili e intuitive, l’uso delle tabelle è limitato, ma la costruzione e la concatenazione delle azioni, l’adozione di formazioni, i rinforzi durante le mischie, l’azione dell’artiglieria in supporto, le possibili contro-cariche delle cavallerie, sono tutte scelte che spettano al giocatore, nella personale interpretazione della battaglia. Questo era il loro scopo con la prima versione: con questa nuova edizione, completamente rinnovata, il giocatore può fare ancora di più la differenza! Compiere le scelte migliori e ottenere i modificatori più efficaci, sono le caratteristiche che, secondo loro, devono fare la differenza durante una partita che vogliono si svolga in un arco di tempo massimo di tre ore, compreso lo schieramento.

Ad ampliare l’uso di questo regolamento, infine, seguiranno dei supplementi con gli scenari che ricostruiranno le battaglie storiche, per apprezzare a pieno un sistema concepito per ricreare le famose campagne napoleoniche.

Idea e scopo del gioco

Lo scopo del regolamento Su le Teste!™ è permettere a due giocatori di organizzare una partita che rievoca una battaglia napoleonica compresa nel periodo storico che sommariamente va dalla battaglia di Austerlitz, in Austria nel 1805, a quella “conclusiva” di Waterloo, in Belgio nel 1815. Una battaglia standard ha la durata massima di dieci round, con un tempo effettivo di gioco normalmente non superiore alle tre ore, disputata su una superficie piana di 180×120 cm di dimensione (corrispondente a 30×20 segmenti di gioco da 6 cm ognuno), ideale per le battaglie tra due giocatori. Il lato lungo da 30 segmenti, dietro cui stanno i giocatori, è quello di schieramento degli eserciti formati da Comandi (Comandanti e Unità), con determinati Obiettivi tattici e caratterizzanti Elementi di terreno che modificano il campo di battaglia. Il trionfo sarà riconosciuto al giocatore che, nei panni del Comandante in Capo del proprio esercito, avrà totalizzato il maggior punteggio, calcolato attraverso le Perdite inflitte alle Unità nemiche e agli Obiettivi tattici conquistati (e ai propri Obiettivi salvaguardati). Coloro che non volessero costruire autonomamente delle battaglie possono acquistare i nostri Supplementi che rievocano ognuno una delle epiche battaglie dell’epopea napoleonica.

Caratteristiche

Il Regolamento Su le Teste!™ è un volume di 138 pagine (compresa la copertina), stampato completamente a colori, rilegato con una confortevole spirale metallica che garantisce il migliore utilizzo durante lo svolgimento della partita. 62 pagine di Regole, corredate di note storiche ed esempi esplicativi guidano anche il giocatore meno esperto alla conoscenza di tutto ciò che è necessario sapere per intavolare un gioco di guerra; 12 pagine di Appendice contengono un dettagliato Glossario enciclopedico che permette la consultazione rapida per dipanare dubbi durante l’esecuzione della battaglia e, infine, Inserti da cui ricavare componenti esclusivi per giocare subito con l’integrazione di pochi accessori aggiuntivi che il giocatore deve procurarsi separatamente (dadi, marcatori colorati ecc).

Gli autori

La passione per i “soldatini” per Roberto Carboni comincia dalle scuole medie, dove spende tutti i soldi della paghetta per quelli napoleonici, che poi dipinge. Successivamente il suo interesse si sposta su Monopoly e Risiko e a sedici anni si avvicina per la prima volta ai wargame grazie ai compagni di scuola. Guerre mondiali e napoleonici gli scenari che predilige al GMBS, presieduto da un “vecchio” signore (così gli sembrava allora) di cognome Ghetti. Con l’International Team la passione aumenta: Bonaparte era uno dei suoi preferiti! Dopo arrivano i giochi di ruolo: il famoso Dungeons & Dragons occupa tutto il suo periodo universitario, e anche dopo: prima come giocatore, poi come dungeon master. Oggi si trova ancora con i vecchi amici con il ritorno al wargame; ha ripreso a giocare regolarmente frequentando un club, dove ha (re)incontrato Aldo Ghetti. La passione per il gioco storico e il napoleonico si sono definitivamente saldate tra loro. Con Su le Teste!™ spera di “contagiare” qualche nuovo giocatore e rinvigorire qualche “vecchietto” come lui si considera: «l’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.»

Aldo Ghetti colleziona soldatini dai sei anni e alcuni di quei pezzi, oggi, farebbero fortuna degli antiquari e degli amatori. A quattordici anni, però, li buttò tutti perché secondo la madre «doveva crescere e smettere di giocarci». La passione per la Storia covava sotto la cenere e dopo un breve e infruttuoso periodo modellistico, entrando in Università negli anni ’70, rispose a una inserzione sulla vecchia rivista Eserciti & Armi. Fu il colpo di fulmine! Nel 1973 inizia la “carriera” di wargamer e il treno della passione si mise in moto: nel 1974 il primo campionato regionale, la fondazione del Gruppo Modellismo Battaglie in Scala (GMBS), le prime mostre di modellismo e wargame, il convegno Wargame Cultura nel Tempo Libero, le prime convention nazionali, nel 1978 la nascita della Lega Italiana Wargame (ora FIW), i primi campionati italiani, la partecipazione a eventi e rievocazioni storiche, a conferenze, alla pubblicazione di articoli e al primo regolamento di WWII edito nel 1977 sulla rivista Modelli Militari. Poi gli impegni familiari e l’arrivo dei figli. Grazie alla sua capacità di continuare a giocare e mantenere il cervello sempre attivo (perché questo è ciò che produce il nostro hobby) Fabio e Giada gli restano vicini anche nell’adolescenza, partecipando con lui a fiere ed eventi ma, soprattutto, gli regalano il piacere unico di realizzare assieme nuovi regolamenti di gioco. Il tempo scorre, ma la voglia di confrontarsi, di sfidarsi e coltivare la memoria storica non si esaurisce e la possibilità di conoscere e di sentire sempre vicino i “grandi” che hanno scritto la Storia, gli fanno annusare il profumo dell’immortalità! «Le emozioni della Storia sono infinite e il nostro cuore deve sempre essere aperto per loro.» Il 2 giugno 2019 è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana per l’attività di divulgatore storico, nel campo culturale e associazionistico; passando dall’ambito delle Rievocazioni Storiche (Giostre e Pali) fino a diventare Autore di giochi da tavolo a carattere storico. A Lucca Comics & Games 2019 ha ricevuto, inoltre, il premio Valerio Conan Laurenzi in qualità di Personalità Wargamistica dell’Anno.

Crediti

Su le Teste!™ Regolamento Nuova edizione (2019). Autori: Roberto Carboni e Aldo Ghetti. Curatore della collana: Aldo Ghetti. Consulenza storica: Aldo Ghetti. Illustrazioni: Simone Gubert e Demis Savini. Produzione: Giacomo Santopietro per Sir Chester Cobblepot. Consulenza alla produzione: Paolo Rodolfo Carraro.