Board Game Product Sir Chester Cobblepot

Lettere da Whitechapel

Londra, 1888. Appena scesi dal tram a cavalli, vi accorgete di aver sbagliato fermata: pochi minuti fa eravate nell’elegante centro della City, ma ora intorno a voi si dirama un intrico di vicoli affollati e maleodoranti. Venditori ambulanti,mercanti che gridano, bambini sporchi e coperti di stracci che corrono tra la folla e che vi tirano per la giacca, mendicando una moneta: ovunque guardiate c’è solo povertà e squallore. Alcuni chiamano questo quartiere l’Inferno; altri, meno fortunati, semplicemente casa. Qui, per un penny o forse meno, si possono ammirare acrobati di strada e fenomeni da baraccone, oppure ci si può ubriacare in uno dei tanti pub. Anche il sesso è in vendita: ci sono prostitute a ogni angolo di strada. Le Sventurate, le chiamano, e mai termine fu più appropriato, soprattutto negli ultimi tempi. Benvenuti nel quartiere di Whitechapel. Benvenuti nelle strade di Jack the Ripper.

LFW_images-1

Sir Chester Cobblepot è lieta di presentare Lettere da Whitechapel Nuova Edizione, di Gabriele Mari e Gianluca Santopietro, un raffinato gioco di deduzione e bluff ambientato nella Londra del 1988, “terreno di caccia” di Jack the Ripper.

Cinque importanti detective di Scotland Yard sono sulle tracce del più pericoloso serial killer di tutti i tempi: Jack the Ripper! Nell’intricato reticolo di strade e vicoli inizia la caccia a un misterioso assassino. Il giocatore che veste i panni di Jack the Ripper vince la partita se riesce a fare 5 vittime senza essere catturato. Gli ispettori, fino a 5, giocano insieme e hanno vinto quando uno di loro cattura Jack.

Nuova Edizione. Rispetto alla precedente edizione del 2011, in Lettere da Whitechapel Nuova Edizione Sir Chester Cobblepot ha migliorato diversi componenti, per merito delle esperienze che i giocatori di tutto il mondo hanno riportato agli autori.

  • Nuovo Schermo di Jack: è stato migliorato dal punto di vista del comfort e della giocabilità. Sono state aumentate le dimensioni della mappa e integrata la tabella dei segnalini dei Movimenti Speciali, evitando così di tornare nel regolamento per ottenere l’informazione durante la partita. La nuova fustella permette allo schermo di sostenersi e allo stesso tempo di dare maggiore protezione sia frontale che laterale alle informazioni riservate di Jack.
  • Nuove Schede Polizia: le fasi sono state trasformate da testo a schemi grafici allo scopo di evitare la lettura e favorire il colpo d’occhio. Per migliorare la giocabilità ne abbiamo contenuto le dimensioni dividendo le parti tra le due facciate.
  • Nuovi Segnalini di legno: i segnalini Donna, Ronda e Ora del Delitto soffrivano l’usura con un uso frequente. Abbiamo deciso di trasformarli in legno per garantire una maggiore durabilità evitando l’eventuale riconoscibilità durante le fasi in cui sono utilizzati.
  • Nuovi Marcatori: le componenti in plastica trasparente sono state modificate nel colore, allo scopo di migliorare la visibilità. Gli Indizi ora sono di colore giallo e i Falsi Indizi di colore blu.
  • Nuove Lettere di Jack: dato che si tratta di componenti a uso opzionale, per ridurre i costi di produzione le Lettere di Jack sono diventate delle schede anziché delle tessere, e sul retro sono state inserite le informazioni di gioco allo scopo di evitare di tornare nel regolamento per documentarsi sugli effetti di gioco.
  • Nuovo Regolamento: sostanzialmente le regole del gioco sono rimaste invariate. Sono state integrate le Domande Più Frequenti a cui erano state date risposte e chiarimenti dopo il rilascio della prima edizione, e corretti alcuni insignificanti errori di battitura.

Sangue sulle strade. Giocato su quattro “notti”, Lettere da Whitechapel è un avvincente gioco di fuga. A ogni turno, il giocatore Jack sceglie la sua vittima e poi tenta di fuggire per tornare al proprio nascondiglio senza essere arrestato da uno dei cinque detective. Loro saranno alla ricerca di indizi e sospetti per cercare di individuare la via di fuga di Jack e, lavorando insieme, scoprire la sua posizione per eseguire un arresto. Per iniziare, il giocatore Jack sceglie segretamente la posizione del suo nascondiglio, una casella numerata del tabellone: questa posizione sarà quella che dovrà raggiungere entro la fine di ciascuna notte dopo aver compiuto l’omicidio. Jack annota segretamente il numero di questa casella sulla sua scheda di gioco, sulla quale registra anche i suoi movimenti a ogni turno. Per tenere segrete queste informazioni, Jack utilizza uno speciale schermo che cela le sue azioni agli avversari. Quando Jack colpisce, rimuove una delle pedine Sventurate dal tabellone, sostituendola con un marcatore Luogo del Delitto: le strade di Whitechapel sono ora sporche di sangue! La scena dell’omicidio diventa così il punto di partenza per una gara di astuzia. Jack tenta di eludere la polizia e di tornare al suo nascondiglio, i detective della polizia ispezionano le caselle vicino alla scena del crimine per trovare indizi sul suo percorso. A colpi di deduzione, i giocatori della polizia cercheranno di trovare l’ubicazione del nascondiglio di Jack, per potergli chiudere le vie di fuga e fermarlo. Jack sfuggirà alla giustizia, sopravvivendo per uccidere ancora, o la polizia lo arresterà ponendo fine alla serie di omicidi più famosi della storia?

[cml_media_alt id='1223']LFW_board-4[/cml_media_alt]

Lettere da Whitechapel – Nuova Edizione

  • Anno: 2014
  • Autori: Gabriele Mari e Gianluca Santopietro
  • Editori: Stratelibri con Fantasy Flight Games (EN), Giochi Uniti (IT), Edge Entertaiment (FR), 999 Games (NL), Planplay (CN), Rezone e Swan.
  • Età: dai 14 anni in su
  • Giocatori: da 2 a 6
  • Durata: 90′ circa
  • Genere: Storico, di Percorso
  • Meccaniche: movimento ad aree, lancio di dadi
  • Componenti: scatola, formato 295x295x70 mm; regolamento; tabellone; 5 schede Polizia, in 5 diversi colori; 4 schede Lettera (Dear Boss, Saucy Jacky, From Hell, Graffito di Goulston Street); 5 tessere Capo delle Indagini, in 5 diversi colori; 5 segnalini Movimento Speciale: 3 Carrozza e 2 Vicolo; 7 segnalini Ronda, neri, di legno, di cui 5 contrassegnati in 5 diversi colori; 8 segnalini Donna, bianchi, di legno, di cui 5 contrassegnati in rosso; 1 segnalino Ora del Delitto, rosso, di legno; 5 pedine Sventurate, bianche, di legno; 5 pedine Agente, di legno in 5 diversi colori; 2 pedine Jack, una per tener traccia delle mosse e una per le Notti, entrambe nere, di legno; lo schermo Jack the Ripper; il blocco di schede segna-mosse Jack the Ripper; 3 marcatori Falsi Indizi, blu, di plastica trasparente; 19 marcatori Indizio, gialli, di plastica trasparente; 5 marcatori Luogo del Delitto, rossi, di plastica trasparente.
  • Illustrazioni: Gianluca Santopietro
  • Produzione: Giacomo Santopietro per Sir Chester Cobblepot